I moscerini sono un problema fastidioso che è solito presentarsi in cucina. Questi piccoli animaletti, infatti, sono attratti dalla frutta matura e da tutti gli ingredienti in via di decomposizione in cui hanno la possibilità di deporre le proprie uova. L’umidità dell’ambiente casalingo ne favorisce un pericoloso e annoiante proliferare, il quale è difficile da gestire senza la giusta esperienza.

Per questo motivo abbiamo deciso di stilare una breve guida riguardante i rimedi più semplici, immediati e duraturi, con i quali dire addio alla comune problematica.

I moscerini, infatti, sono soliti riprodursi una sola volta nella propria vita, deponendo contemporaneamente un centinaio di uova; il risultato è una veloce infestazione che rischia di invadere i propri spazi domestici. Anticipare l’invasione dei piccoli insetti, è di fondamentale importanza per evitare che la loro presenza diventi parte della routine casalinga.

Le cause della presenza di moscerini: cosa evitare?

Come abbiamo già avuto modo di dire, i moscerini sono amanti di alimenti zuccherini, maturi o marcescenti. In cucina è bene prestare la dovuta precauzione nell’organizzazione dei propri cibi, ad esempio attraverso l’utilizzo di contenitori appositi. Altri elementi d’immediata proliferazione riguardano i bidoni dei rifiuti lasciati all’esterno per troppo tempo, l’acqua stagnante che è solita depositarsi nel sottovaso di piante, i compost o i sacchetti organici che vengono usati per la sua compattazione, nonché elementi naturali (verdure e piante) con parti marce.

Per chi abbia un animale domestico in casa, i problemi non finiscono qui: le ciotole mantengono spesso resti di cibo, odori e polveri che possono attirare l’attenzione degli spiacevoli ospiti. Per questo motivo è bene organizzare gli spazi abitativi del proprio pet in modo tale da evitare un accumulo di caratteristiche potenzialmente dannose per lo stile di vita casalingo.

Il nostro consiglio è di servirsi di alcuni semplici metodi di salvaguardia della pulizia degli spazi domestici, soprattutto per quanto riguarda le stanze in cui maggiormente si è a contatto con cibi e alimenti specifici.

Gli accorgimenti casalinghi non soltanto, infatti, agevolano l’eliminazione della proliferazione d’insetti, ma consentono anche di limitarne la ricomparsa in futuro. Trovare la giusta routine giornaliera, consente di liberarsi del problema una volta per tutte!

Soluzioni pratiche per eliminare i moscerini in casa

L’infestazione di moscerini può essere di natura, grado e gravità differenti; in ogni caso è bene usare delle tecniche specifiche che ne limitino l’intensità.

Innanzitutto, è importante prestare particolare cura alla raccolta dei propri rifiuti. Il nostro consiglio è di svuotare tutti i bidoni dell’umido in tempo, lasciando le superfici domestiche ben pulite e sterilizzate; i sacchetti prodotti andrebbero chiusi in un recipiente con coperchio all’esterno della struttura, in modo tale da isolare l’umido dalla cucina. Lavare i piatti con costanza, è un altro elemento in grado di prevenire la formazione di sciami di moscerini nel lavabo. Quest’ultimo è un luogo particolarmente prolifico per la sua intrinseca umidità e per la presenza di residui di cibo che spesso vengono lasciati a marcire per ore intere.

Per chi sia dotato di pollice verde e sia amante delle piante da tenere in casa, non possiamo che consigliare di curare la salute e lo status delle proprie compagne in casa. Potare e rimuovere le parti marcescenti non basta: è bene assicurarsi che il sistema d’innaffiamento non sia eccessivo, in quanto esso potrebbe aumentare il grado di umidità complessivo. I sottovasi, inoltre, andrebbero controllati, puliti e svuotati regolarmente, evitando la formazione di piccoli stagni o grumi di terra umida.

Come eliminare una proliferazione di moscerini più consistente

Capita alle volte che l’umidità della casa sia tale da costringere a una scelta più hard per meritare un’uscita trionfante dalla battaglia. In queste situazioni, subentra l’astuzia!

L’idea più interessante riguarda l’utilizzo di sacchetti di plastica trasparente riempiti d’acqua e appesi nelle zone maggiormente amate dagli insetti; i moscerini verranno ingannati dal bagliore lucente della trappola e scambieranno i sacchetti per enormi ragnatele, alle quali eviteranno di avvicinarsi.

I moscerini, infine, sono particolarmente attratti o allontanati da odori pungenti e dolci; il nostro consiglio è di creare una trappola a base di miele per attirare uno sciame persistente, oppure collocare una piantina di menta in cucina per allontanare un buon numero di insetti.
Se si è alla ricerca di un metodo più invasivo ma definitivo, è bene usare la carta adesiva moschicida oppure l’insetticida, seguendo attentamente le istruzioni riportate sul retro.

Valentina Carrai
Giornalista pubblicista, ho deciso di accettare la proposta di diventare vice-direttore di coseecase.it . Innamorata pazza della creatività e delle piante. Amo il giardinaggio, perchè mi rilassa. Adoro fare sport all'aria aperta, per poi concedervi una buona serie TV.