Si sta avvicinando il periodo delle festività natalizie, e con esso il desiderio di addobbare la casa per creare un’atmosfera gioiosa. Di seguito troverete alcuni suggerimenti economici e di facile esecuzione.

Albero di Natale gastronomico

L’albero di Natale è il simbolo più caratteristico di questa ricorrenza, tradizionalmente viene preparato con largo anticipo, proprio per conferire all’abitazione un’impronta particolarmente festosa.

Un suggerimento per realizzare un’idea diversa dal solito è quello di allestire un albero di Natale gastronomico, dove al posto dei classici puntali, palle, angioletti e candeline, vengono utilizzati piccoli oggetti da mangiare.

Ecco alcune proposte:

Vasetti di marmellata

Si possono utilizzare dei contenitori per omogeneizzati svuotati, lavati e privati dell’etichetta; dopo averli riempiti con marmellate di vari gusti, che contribuiranno a creare una piacevole varietà cromatica (rossa per quella di frutti di bosco, arancione per quella di albicocca, gialla per quella d’arance, marrone per quella di castagne), si potranno avvolgere in carta trasparente colorata, possibilmente creando dei contrasti di colore. Dopo aver chiuso i singoli pacchetti con un nastro dorato oppure argentato, si possono appendere ai rami.

Sacchettini di frutta secca

È preferibile utilizzare per motivi igienici frutta secca non sgusciata, come noci, mandorle, nocciole e pistacchi; anche in questo caso si può ricorrere alla carta trasparente, ma non colorata, per confezionare dei sacchettini contenenti un mix di frutta secca. Il gioco di colori verrà affidato a nastri policromatici con i quali potremo appendere i contenitori all’albero.

Decorazioni commestibili

Utilizzando appositi stampini, facilmente reperibili, si possono creare molte figure inerenti al Natale con un semplice impasto per biscotti, come per esempio stelle, alberi, candele e slittini. In questo caso è consigliabile fare un buchetto con un punteruolo sulla parte apicale del biscotto e farvi passare una cordina dorata per appenderli un po’ ovunque in giro per la casa.

Chi non ama i dolci potrà usare lo stesso procedimento con impasti salati. L’atmosfera gioiosa di festa è assicurata!

Ghirlande ecologiche

Interessanti e originali sono le ghirlande a basso impatto ambientale, addobbi confezionati utilizzando frutta e prodotti naturali. Su una base di cartone piuttosto spesso ritagliato a forma rotondeggiante, si possono incollare delle pigne secche dorate che fungeranno da contorno, e nella parte centrale, invece, si possono mettore delle piccole mele rosse, spazzolate e lucidate, con un fil di ferro da inserire nel cartone.

Da questa composizione si fanno uscire spighe di grano dorate e rametti di vischio freschi. Ideali come ornamento da applicare sulla porta d’ingresso, queste ghirlande possono essere usate anche da centrotavola per il cenone natalizio.

Segnaposto originali

Con qualche arancia, dei rametti di rosmarino e delle bacche di ribes si possono creare dei deliziosi segnaposto profumati.

Si tagliano a fette le arance e le si lasciano essiccare per un giorno, poi si sovrappongono per ottenere una base di qualche centimetro; a questo punto, nel centro delle fette, si infila un rametto di rosmarino su cui sono state applicate le bacche di ribes (mediante pezzetti di sottile fil di ferro): un piccolo segnaposto a forma di albero di Natale è pronto!

Potendo disporre di tappi di sughero abbastanza grandi, è facile creare dei simpatici segnaposto inserendo nella parte superiore dei rametti di abete e spruzzare il tutto con neve artificiale: si otterranno dei piccoli alberi di Natale a cui incollare il nome del commensale.

Per rendere profumata la tavola del pranzo natalizio si possono utilizzare delle piccole stecche di cannella unite a bacche di vaniglia, legate con un nastro colorato che regge il cartellino che funge da segnaposto.

Un’altra idea originale è quella di dipingere di rosso le mollette in legno che servono per stendere i panni; poi incollare su una delle due superfici delle perline dorate; il nome della persona sarà contenuto dalla molletta, magari abbellita da un nastrino pure dorato.

Centrotavola

Un simpatico centrotavola si realizza con una scatola in legno (tipo quelle che contengono i sigari), riempita con muschio – per ricreare il prato – e candele di varie misure (tutte preferibilmente cilindriche e di colore bianco). Intorno ad ognuna si arrotola un nastro dorato e alla base si aggiungono piccole pigne della stessa tinta. Per completare si inseriscono dei rametti verdi d’abete e il bosco è pronto per abbellire la tavola.

Un’altra possibilità è quella di usare dei vasetti di vetro, come quelli degli yogurt, riempiti con diversi semi: orzo, farro, miglio, lenticchie, eccetera. Dentro ognuno di essi si inserisce un piccolo fiore essiccato, magari abbellito con un nastro colorato; i vasetti saranno disposti su un grande piatto da portata, con al centro un vaso cilindrico ripieno di pigne dorate.

Infine, per creare un’ultima idea originale, si possono utilizzare delle bottiglie di vetro – come quelle della Coco-Cola – e dipingerle di bianco inserendo in ognuna di esse una candela colorata (rossa oppure dorata) o dei piccoli rametti di abete; in questo modo avremo creato un centrotavola dalle colorazioni tipicamente natalizie, che diventerà molto suggestivo nel momento in cui tutte le candele saranno accese.

Tags : Découpage
Valentina Carrai
Giornalista pubblicista, ho deciso di accettare la proposta di diventare vice-direttore di coseecase.it . Innamorata pazza della creatività e delle piante. Amo il giardinaggio, perchè mi rilassa. Adoro fare sport all'aria aperta, per poi concedervi una buona serie TV.