Il termine “Feng shui” in cinese si traduce letteralmente come “vento e acqua”. È un’antichissima disciplina cinese e tibetana che ha ben cinquemila anni, e unisce all’architettura ed al design la psicologia e l’astrologia.

Il fine che questa disciplina si pone è quello di costruire e arredare una casa che possa esprimere armonia, pace ed energia positiva: lo scopo è dunque quello di scacciare l’energia negativa tramite forme, piante, luci, colori, mobili e oggetti d’arredamento.

L’esperto nel Feng shui ha l’abilità di valutare l’energia sprigionata dalla casa e armonizzarla tramite semplici principi geometrici e di arredamento: tutto questo si rifletterà poi su chi abita in casa, che potrà quindi vivere in un ambiente sereno e prospero.

Quali sono i principi cardine

Nel Feng Shui vi sono alcune regole fondamentali da rispettare. Innanzitutto, una casa si dice ben costruita quando:

  • la forma è rettangolare o quadrata;
  • la casa presenta un drago verde ad Est, ovvero delle piante la cui altezza permette la protezione di quel lato della casa dal sole;
  • la casa presenta una tigre bianca ad Ovest, con piante più basse che possano decorare e dare del colore verde al giardino;
  • la casa presenta una tartaruga nera a Nord, che sia una collina o un masso;
  • la casa presenta una fenice rossa a Sud, qualsiasi oggetto rosso, anche simbolico.

Inoltre, l’acqua è un elemento centrale nella disciplina del Feng Shui e rappresenta la ricchezza, dunque sono propizi un corso d’acqua o un lago nelle vicinanze della casa.

Come arredare la camera da letto?

La camera da letto secondo questa disciplina è una delle stanze più importanti; questa è la stanza del riposo, della meditazione e dell’intimità, per cui è fondamentale esprima equilibrio ed armonia.

Innanzitutto, la camera da letto deve trovarsi al punto cardinale Nord della casa, così come il letto ed il cuscino. Il Nord, Infatti, dona calma e serenità alla camera, per un sonno rigenerante.

Inoltre, il letto deve essere posizionato il più lontano possibile dalla porta d’ingresso e la testeria deve essere appoggiata a un muro e lontana dalle finestre, questo permetterà all’abitante della stanza di vivere con maggiore serenità le sue giornate e le notti di sonno.

Un importante dettaglio è inoltre il colore delle pareti: se queste sono chiare allora cerchiamo di arricchire la camera con oggetti scuri, per bilanciare l’energia. Le luci poi dovrebbero essere prevalentemente naturali, per donare gioia e calore.

Come arredare l’ufficio

L’ufficio è un luogo di lavoro e creatività, dunque è importante posizionare la scrivania non di fronte a un muro ma di fronte ad oggetti stimolanti. Fondamentale è la presenza di una finestra che permette l’ingresso della luce naturale, che fornisce serenità e migliora la concentrazione.

Quali colori utilizzare per l’arredamento

I colori da utilizzare per arredare le stanze sono secondo i gusti personali:

  • il verde, il colore delle piante e della natura, che stimola lo studio e la crescita personale, perfetto per le camere da letto in quanto migliora il relax;
  • il rosso, rappresentala la parte animale dell’uomo, potenzia l’apprendimento e assieme al nero è di buon auspicio per il futuro, ottimo per il salone in quanto favorisce la condivisione,
  • il giallo, con la sua vitalità esprime longevità e il buon umore, la gioia e la positività, è un colore particolarmente indicato per la cucina perché stimola l’appetito ed il dialogo;
  • il bianco, è il colore del denaro, si usa soprattutto nei luoghi pubblici;
  • il nero è ottimo per luoghi legati alla meditazione;
  • il blu, fornisce serenità, indicato per il bagno e le stanze da letto dei bambini.

Altre importanti regole

Altre regole pratiche che forniscono eleganza e armonia alla casa sono:

  • buttare le cose superflue e non essere un accumulatore seriale, la casa deve avere l’essenziale e la confusione ed il disordine generano soltanto disarmonia e disagio;
  • pulire con attenzione e frequenza: una casa pulita dona serenità all’animo,
  • le finestre devono lasciar passare la luce naturale, per cui le tende non devono essere troppo coprenti;
  • i materiali devono essere naturali, in quanto danno armonia con l’ambiente circostante, dunque il consiglio è di scegliere pietra o legno rispetto a materiali plastici;
  • il giardino deve essere curato in ogni dettaglio con piante rigogliose e senza foglie secche, per fornire piacere sia all’occhio che all’animo;
  • prediligere forme sinuose, che danno eleganza e continuità alla casa;
  • non posizionare troppi specchi, che possono favorire lo stress;
  • evitare la tv in camera da letto in quanto non è conciliante con il sonno e la vita intima.

In conclusione

Queste appena lette sono le regole che secondo il Feng Shui, una millenaria filosofia orientale, permettono di raggiungere, tramite semplici e pratici accorgimenti di design ed arredamento, la serenità e l’armonia. É importante vivere in un ambiente che ci faccia sentire accolti e coccolati: il Feng Shui ha proprio come obiettivo ultimo la costruzione e l’arredamento di una casa che non è solo un semplice luogo, ma è energia e personalità.

Valentina Carrai
Giornalista pubblicista, ho deciso di accettare la proposta di diventare vice-direttore di coseecase.it . Innamorata pazza della creatività e delle piante. Amo il giardinaggio, perchè mi rilassa. Adoro fare sport all'aria aperta, per poi concedervi una buona serie TV.