Da sempre la cucina è il cuore pulsante di ogni abitazione, il luogo dove la famiglia passa la maggior parte del tempo in casa. La cucina è prima di tutto un luogo di condivisione, uno spazio in cui si respirano i profumi del pranzo e della cena: è forse il posto più caldo e accogliente della casa.

In passato, la stanza dedicata alla cucina era molto ampia; tavolo al centro della sala, dispense, madie e magari anche un bel camino. In mancanza del salotto, la cucina era il punto della casa nel quale ricevere gli ospiti e chiacchierare.

Con il passare degli anni e il cambiamento dei tempi e delle esigenze lavorative, la cucina si è trasformata in cucinotto o angolo cottura; questo perché le abitazioni sono più piccole, si tende a cucinare meno e a mangiare spesso fuori casa.

Ad ogni modo, che sia piccola o gande, da vivere da soli o in famiglia, il focolare domestico rimane sempre il fulcro principale della casa.

Esistono molti modi di organizzare e comporre una cucina: tradizionale, cucinotto, angolo cottura con tinello, angolo cottura inserito nello spazio living e cucina all’americana con isola o penisola.

Parlando proprio di quest’ultima, una tendenza molto attuale è la scelta della cucina con penisola.

I vantaggi della cucina con penisola: gli spazi

La cucina con penisola esce fuori dagli schemi tradizionali di un mobilio con elettrodomestici disposti esclusivamente lungo le pareti. Con il termine penisola, infatti, si vuole indicare un modo differente di concepire lo spazio: uscire fuori dalle pareti per conquistare la centralità.

Questo tipo di soluzione è molto indicata per chi desidera optare per un open space. Indubbiamente l’utilizzo della penisola richiede un’organizzazione dello spazio studiato più attentamente e non tutte le stanze possono accogliere questo tipo di soluzione. Ecco quindi che l’open space risulta una modalità veramente efficace per sfruttare al meglio i pregi della penisola.

Innanzitutto, bisogna dire che la cucina con penisola rende l’ambiente molto elegante e allo stesso tempo innovativo: regala movimento e contemporaneamente permette un pieno ed intelligente utilizzo dello spazio.

Come per ogni tipo di cucina, è possibile scegliere la soluzione più consona per ogni esigenza; i diversi moduli possono essere disposti come meglio si preferisce. Ad esempio, si può decidere di disporre il piano cottura sulla parte lineare e mettere il lavello sulla penisola: in questo modo, grazie alla disposizione ad angolo, si può avere sempre tutto sotto controllo avendo anche la comodità di ampi piani di appoggio e sufficiente spazio per muoversi.

Altro vantaggio della cucina con penisola è proprio la possibilità di avere maggiori spazi operativi. Sfruttando lo spazio centrale della stanza ci si può permettere di inserire degli ampi ripiani per la preparazione dei cibi.

Vivere la convivialità

La penisola non è solo un semplice ripiano, un’alternativa al tavolo, è molto di più. Scegliendo questo modello organizzativo si riesce ad unire la praticità del cucinare allo stare insieme con la famiglia ed amici. Chi vuole acquistare una cucina con penisola generalmente la inserisce in un ambiente unico, a formare una zona living con cucina. Questo vuol dire che la stanza riacquista quella piena centralità di un tempo, dove la condivisione della cucina era una questione di famiglia.

In particolare, la penisola diventa il posto in cui è possibile cucinare, mangiare o stare semplicemente insieme: grazie alle numerose soluzioni che offre il mercato di oggi, uno spazio così piccolo può diventare veramente prezioso.

Vi sono penisole nelle quali è presente il piano snack leggermente ribassato rispetto al piano principale; questo permette di dividere perfettamente gli spazi. Con delle sedie adatte si riesce a dare un senso di completezza e uniformità alla stanza.

Questa intelligente divisione dello spazio permette ad esempio di cucinare o lavare i piatti e allo stesso tempo chiacchierare e dedicare del tempo ai figli che magari disegnano o fanno i compiti proprio sul bancone.

Un altro aspetto vantaggioso, è la possibilità di condividere una cena, un aperitivo, ma anche la preparazione stessa con amici. Il cuoco o la cuoca non saranno più esclusi dalla cena.

Oggi si ha poco tempo per mettersi a tavola ma una cucina ben organizzata aiuta a sfruttare al massimo le occasioni di condivisione.

Utili consigli organizzativi

Un consiglio importante è quello di programmare in anticipo, ovvero nel momento in cui si sta progettando la casa, l’eventuale scelta della cucina con penisola.

Infatti, è necessario pensare all’impianto elettrico, idraulico e alla cappa di aspirazione. Queste accortezze sono necessarie nel caso in cui si desideri porre nella parte della penisola il lavandino o il forno. Se invece non si ha voglia di spostare o apportare modifiche agli impianti, si può utilizzare il ripiano della penisola esclusivamente come piano di lavoro e snack.

Le soluzioni sono molte, si può lasciare esclusivamente il ripiano o arricchirlo con cassettoni o ripiani a giorno sottostanti. Si avrà così il vantaggio di guadagnare ulteriore spazio.

Infine, anche per la cappa di aspirazione valgono le stesse considerazioni riguardo l’impiantistica. Con la cucina a penisola la cappa può diventare un vero elemento di design grazie all’ampia scelta di soluzioni e materiali per ogni gusto ed esigenza.

Valentina Carrai
Giornalista pubblicista, ho deciso di accettare la proposta di diventare vice-direttore di coseecase.it . Innamorata pazza della creatività e delle piante. Amo il giardinaggio, perchè mi rilassa. Adoro fare sport all'aria aperta, per poi concedervi una buona serie TV.