In alcune aree d’Italia si verificano spesso problemi con il digitale terrestre, che può presentare un segnale debole o quasi assente.

In tal caso, per poter usufruire della visione di tutti i canali in forma gratuita con il digitale terrestre, è necessario installare una parabola orientata in modo corretto verso il satellite. Inoltre, i canali del digitale terrestre via satellite possono essere visti se è presente un buon decoder.

Cos’è il decoder

Il termine “decoder” ormai fa parte del gergo comune e fa riferimento ad un dispositivo elettronico che consente la fruizione di canali e servizi non disponibili attraverso le normali funzioni di un televisore.

La funzione che svolge il decoder è quella di raccogliere più canali televisivi all’interno di una stessa frequenza. Un sistema opposto rispetto a quello classico analogico, in cui la frequenza trasmessa corrisponde sempre ad un solo canale.

Con l’utilizzo del decoder TV è iniziata l’era della digitalizzazione, un evento fondamentale nel campo della produzione e consumo di segnali video e audio.

Oggi le versioni del decoder più diffuse sono:

  • decoder digitale terrestre
  • decoder digitale satellitare

Quali sono le differenze tra digitale terrestre e digitale satellitare? Vediamole insieme e scopriamo perché conviene il satellitare.

Differenze tra digitale terrestre e digitale satellitare

Il passaggio alla tv digitale terrestre (DTT) è stato ultimato in Italia nel 2012 e da quel momento la trasmissione analogica dei canali televisivi è stata superata. È pertanto necessario l’utilizzo di un decoder digitale o comperare un televisore che abbia tale strumento incorporato.

In commercio esistono molteplici modelli di decoder digitali, differenti per caratteristiche e fasce di prezzo, la cui scelta dipende senz’altro dalle funzionalità desiderate.

Si può scegliere tra decoder che consentono la ricezione solo dei canali in chiaro, decoder che consentono di ricevere anche programmi a pagamento e servizi interattivi o, infine, decoder che permettono la visione di programmi in alta definizione.

Per quanto riguarda il digitale satellitare, bisogna sapere che la sua funzione consiste nel decodificare il segnale veicolato sfruttando, appunto, la tecnologia satellitare. Richiede, pertanto, necessariamente la presenza di un’antenna parabolica, che possa consentire al decoder di decrittare il segnale satellitare.

Perché scegliere il satellitare

Scegliere il digitale rappresenta la scelta giusta per svariati motivi: innanzitutto riesce a garantire un segnale del 100% su tutto il territorio nazionale italiano e offre una serie di funzioni e soluzioni innovative. Con un decoder satellitare è possibile vedere molteplici canali con diverse soluzioni: definizione standard o alta definizione o in Full HD a 1080p e usufruire della Pay TV con canali e servizi aggiuntivi a pagamento.

Si può ben intuire che è possibile accedere ad una vasta offerta di canali gratuiti, comprendenti tutti i generi televisivi: cultura, cinema, sport, informazione, musica e molto altro ancora.

Comunque è sempre opportuno affidarsi ad un esperto in materia, che saprà consigliare il modello adatto per le proprie esigenze: infatti sul mercato ne esistono di numerosi, che includono anche la visione gratuita di molti canali free internazionali, emittenti locali e canali radio.

Il digitale satellitare è considerato lo strumento migliore per poter godere di un servizio di fruizione dei canali sempre al top!

Simona Serni
Ho da poco conseguito la Laurea in Scienze della Comunicazione. Da sempre appassionata di home & diy con un occhio particolare al vintage. Il mio obiettivo in coseecase.it è dare utili strumenti a chi vuole arredare la casa in autonomia, personalizzandola secondo i propri gusti in tema di design.