Fare giardinaggio è un’attività che ci permette di curare l’aspetto estetico del nostro spazio verde ma anche di tenerci in forma. Anzi, secondo uno studio realizzato da ricercatori di OPENspace Research Centre (centro di ricerca presso l’Università di Edimburgo in Scozia), e pubblicato su Landscape and Urban Planning, il verde aiuta anche a combattere lo stress e l’ansia.

Il verde come antidoto allo stress

Nello specifico, gli studiosi hanno messo sotto osservazione un campione di persone di età compresa tra i 35 e i 55 anni, valutando il loro livello di stress e la percentuale di aree verdi vicine alla loro abitazione e al loro posto di lavoro. Alla fine della ricerca, è emerso che ansia e stress sono più bassi quando le persone hanno spazio verde intorno, e invece si alzano quando ci sono meno aree green, probabilmente per un cattivo funzionamento degli ormoni del corpo.

Giardinaggio, il buono e il bello per noi

Insomma, avere il pollice verde e curare il nostro giardino rispetta i canoni della kalokagathia dei Greci antichi, che apprezzano ciò che era kalós kai agathós, ovvero bello e buono. E dopo aver visto velocemente quali sono i vantaggi e i benefici in termini di effetti positivi anche per la nostra salute, è il momento di scoprire come rendere più bello questo spazio verde.

Gli arbusti più belli

Non è assolutamente difficile trovare piante belle o meravigliose, e oggi il mondo dello shopping online ci consente di facilitare le operazioni e scegliere la tipologia che più ci piace con un veloce clic: dal sito MyGreenHelp.com, uno dei pionieri del settore del verde in Italia con alle spalle 45 anni di esperienza e attività “fisica”, abbiamo quindi scelto alcuni dei migliori arbusti da comprare e piantare per avere un giardino perfetto.

L’aucuba del Giappone

Cominciamo – in ordine alfabetico – dalla Aucuba del Giappone variegata, nota col nome scientifico di Aucuba japonica crotonifolia: è un arbusto sempreverde da ombra e mezzombra che si distingue per il fogliame screziato e caratteristico, con screziature di giallo che sono contrappuntate da bacche rosse molto decorative che sopravvivono per tutto l’inverno.

La Callistemon laevis

Proviene dall’Australia questo arbusto, che fiorisce dalla primavera all’autunno e presenta lunghe spighe cilindriche da cui emerge un fiore rosso brillante a forma di spazzolino.

La Cotoneaster salicifolius

È una varietà di Cotoneastro (a volte denominato anche cotognastro) che si fa apprezzare per il colore intenso rosso vivo delle bacche, che resistono alcuni mesi tra autunno e inverno, e per le foglie verde scuro di forma allungata (quasi come quelle di un salice, come suggerisce il nome scientifico). In primavera è molto bella la fioritura dei fiori bianchi.

Oleandro bianco soeur agnes

Ha una spettacolare fioritura di colore bianco candido la varietà Nerium oleander “Soeur Agnes”, una delle tante tipologie di oleandro che possiamo usare per abbellire i nostri spazi verdi sia interni che esterni. In genere questa pianta ama le temperature più miti e si adatta alle zone marine, ma con qualche accortezza si può gestire anche in aree diverse.

Phormium tenax purpureum

Sono le foglie a rendere davvero caratteristico questo arbusto: dalla base partono infatti questi bellissimi e fitti ciuffi di foglie che hanno una tinta tra il verde e il violaceo che colpisce subito la vista, permettendoci di creare giochi di contrasto cromatico nel nostro giardino.